Best Showroom Award 2012, premiati l’ESAGONO e Fisar-Chiesa

I due showroom italiani sono stati premiati rispettivamente nella categoria “Competenze Espositive” e “Promozione e Marketing”

Due realtà distributive, Centro Vendite Esagono e il gruppo Fisar-Chiesa, hanno ottenuto il “Best Show- room Award”, riconoscimento internazionale assegnato dalla rivista Il Bagno Oggi & Domani, la cui cerimonia di premiazione si è tenuta il 26 settembre scorso, a Bologna, in occasione del Cersaie.

“Competenze Espositive”. Nella categoria “Competenze Espositive” il premio è stato vinto dal Concept Store Esagono di Aversa capace di, come si legge nella motivazione della giuria, “aver saputo valorizzare una sala mostra di dimensioni contenute – 350 metri quadrati tra interni ed esterni – che riesce ad armonizzare la grande eleganza dell’ambiente con l’estrema funzionalità di percorsi e aree di lavoro e consulenza”.

“Promozione e Marketing”. Il Gruppo Fisar – Chiesa con gli Showroom Elementi ha invece vinto il primo premio nella categoria “Promozione e Marketing”. A convincere la giuria è stata la capacità di sapere fisar shw“articolare modelli di sala mostra integrati, che espri- mono la filosofia generale degli showroom del com- parto estetico del gruppo, riuniti sotto un unico brand. Inoltre la proposta di servizi customer-oriented calibrati alle differenti utenze, professionale e privata”.

“Distribuzione del Made in Italy all’estero”. Nella sezione “Distribuzione del Made in Italy all’estero” il primo premio è stato assegnato allo showroom Mody Ceramics di Bnei Brak, in Israele “per l’esposizione rigorosa che esalta lo spirito del design italiano in un allestimento di impatto internazionale, inserito in un contesto architettonico definito da volumi dinamici e di grande respiro, in cui le soluzioni espositive valorizzano le differenti proposte dei singoli marchi”.

Menzione speciale. Una Menzione Speciale è inoltre stata assegnata dalla giuria allo showroom FCML di Bangalore, in India. La scelta di una menzione speciale è dovuta alla capacità dimostrata da questo spazio di “proseguire un percorso già confermatosi esemplare e vincente lo scorso anno, rappresentando un esempio auspicabile di integrazione del design (in questo caso Made in Italy, ma non solo) nella dimensione culturale di un paese e di tradizioni molto lontane da quelle italiana e occidentale. L’importazione del gusto estero (e quindi della storia, della tradizione, degli usi e delle abitudini che sono humus intrinseco del prodotto disegnato) è risolta in un’armonica fusione che integra la cultura “calda” del corpo e del benessere orientali con il rigore del progetto industriale.

Sul premio. Il premio, giunto alla quarta edizione, è organizzato da Confindustria Ceramiche; Assobagno – Associazione di FederlegnoArredo; Aipi-Associazione Italiana Progettisti d’Interni; Angaisa; Cersaie; corso di formazione in Bathroom Design e Fest-Federazione europea dei distributori di materiale termoidrosanitario e la rivista “Il Bagno Oggi e Domani”.
La giuria era composta da Graziano Sezzi, Confindustria Ceramica; Gianluca Marvelli, presidente di Assobagno; Corrado Oppizzi, segretario generale di Angaisa; Milena Carnelli, responsabile dipartimento eventi di Aipi – Associazione Italiana Progettisti d’Interni; Giampietro Sacchi, architetto e docente al Polidesign; Paola Urbano, progettista e designer; Giovanna Talocci, architetto e designer membro del comitato direttivo di Adi – Associazione per il Disegno Industriale; Marco Logrand, architetto e designer.


 

Ecco il link: http://www.bluerosso.it/index.php?option=com_content&view=article&id=841&Itemid=34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *