Classic Blue è il colore Pantone del 2020: come utilizzarlo nell’interior design

La scorsa settimana il Pantone Color Institute ha annunciato il colore dell’anno, quello che nel 2020 influenzerà il mondo della moda, dell’arte e del design. Dopo un 2019 all’insegna dell’energia tropicale del Living Coral, il colore che dominerà il 2020 sarà il Classic Blue, definito da Leatrice Eiseman, direttrice esecutiva del Pantone Color Institute: “un blu sconfinato che rievoca il vasto e infinito cielo serale, ci incoraggia a guardare al di là dell’ovvio per pensare in profondità e fuori dagli schemi, ampliare i nostri orizzonti e favorire il flusso della comunicazione”.

La scelta del Classic Blue ci piace moltissimo, perché si tratta di un colore intenso e profondo, elegante e raffinato, ma soprattutto in grado di trasmettere stabilità e certezza. Il suo potere confortante e rilassante è un aspetto molto importante per l’interior design che si occupa, per l’appunto, della progettazione degli interni domestici, ambienti in cui si ha l’esigenza di un’atmosfera che infonda serenità interiore e relax.

Ma come si può applicare il Classic Blue alla progettazione d’interni? Dagli arredi ai rivestimenti, dai materiali agli accessori, dai tessuti ai dettagli architettonici, vi diamo alcuni suggerimenti su come rendere Classic Blue i vostri ambienti di vita.

Pareti total Classic Blue

Se la scelta del Classic Blue vi ha fatto innamorare, perché non osare con il colore delle pareti e tingerle in questa bellissima tonalità? Potrete applicarlo alla stanza da letto, per la parete situata dietro la testata, per un vero tocco di eleganza, ma anche per sentirsi racchiusi in ambiente protetto e sicuro. Oppure sceglietelo per una delle pareti del soggiorno living, magari da abbinare ad alcuni dettagli di arredo, come il tavolo, il divano o le sedie, in modo da creare un’atmosfera serena e rilassante. Per rendere le pareti in blu più accoglienti si possono scegliere elementi di arredo dai colori caldi e contrastanti, come il beige, il rosa o il tortora, oppure, scegliere materiali e tessuti caldi, come il velluto.

Abbinamenti cromatici con il Classic Blue

La versatilità di questo colore lo rende perfetto per abbinarlo a tante altre tonalità per ottenere effetti di volta in volta diversi. Ad esempio, blu e bianco possono caratterizzare gli ambienti di una casa al mare, mentre si può scegliere l’abbinamento con il beige per un effetto classico e dalla bellezza intramontabile, o con il tortora per un effetto più sofisticato. Blu e rosso o blu e giallo sono abbinamenti perfetto per gli stili di arredo più moderni.

Classic Blue per arredare il bagno

Le sfumature del blu e dell’azzurro sono perfette per la stanza da bagno, in quanto conferiscono una sensazione di pulizia e riempiono l’ambiente di calma e relax. Il Classic Blue ha però un potere in più: quello di rendere l’ambiente più elegante e sofisticato. Sceglietelo per mobili e scaffali, in contrasto con il bianco dei sanitari o delle pareti. Oppure rendetelo la tonalità per una o più pareti, magari optando per rivestimenti in ceramica o per le cementine, ottenendo un affascinante effetto vintage. 

Legno e metallo: perfetti per il Classic Blue

Per quanto riguarda i materiali, il Classic Blue si rivela perfetto da abbinare ad arredi ed elementi di design in legno, sia chiaro sia scuro, diventando una valida alternativa al nero e ai colori chiari del design scandinavo, come una vera e propria tonalità neutra. Per le case dal design contemporaneo si consiglia di utilizzare il Classic Blue come colore da abbinare ad arredi ed elementi in metallo, sia in cucina sia in soggiorno, per un effetto trendy e ultramoderno.

 

Hai deciso di utilizzare il Classic Blue per il tuo progetto di interior design?

Esagono, con il suo staff di architetti e interior designer, ti aiuta a realizzare la casa dei tuoi sogni con i prodotti dei migliori brand di settore. Prendi un appuntamento al numero 0818901148 e iniziamo a progettare i tuoi spazi insieme.

Foto copertina: Antonio Lupi