Come pulire e lucidare i pavimenti in marmo senza rovinarli


Per avere una casa bella e luminosa, è importante prima di tutto amarla, prendendosi cura di tutti i suoi ambienti. Un modo per farlo è dedicarsi alla pulizia dei pavimenti, lavandoli, smacchiandoli e lucidandoli periodicamente, per mantenerne intatte le superfici, splendide come il primo giorno.
Dopo avervi suggerito le 3 regole d’oro per pulire, lavare e lucidare il parquet, in questo articolo vi consigliamo come pulire e lucidare i pavimenti in marmo.
Sappiamo che il marmo è un materiale molto delicato e ne esistono diverse tipologie. Non è quindi facile trovare il metodo giusto per prendersi cura di queste superfici senza causare dei piccoli danni. Ci sono, tuttavia, dei consigli da seguire per rispettare le caratteristiche e la bellezza del marmo, in tutte le fasi di pulizia.

Pulizia quotidiana dei pavimenti in marmo

La prima regola per evitare di danneggiare i pavimenti in marmo è: mai utilizzare detersivi, la candeggina e detergenti abrasivi o acidi, vietati anche aceto e succo di limone. La seconda è: asciugare sempre la superficie con un panno morbido, preferibilmente in camoscio o in microfibra.
Per pulire il marmo e c’è solo un semplice metodo, da mettere in pratica con attenzione e pazienza: pulire la superficie con un panno morbido imbevuto di acqua calda e sapone neutro, va bene anche l’ammoniaca, ma diluita in un litro d’acqua. Sciacquare bene e ricordarsi sempre di asciugare con il panno in camoscio.

Lucidare il marmo opacizzato 

Il marmo è un materiale affascinante quando è brillante e luminoso, ma tende molto presto a opacizzarsi, a ingiallirsi e a perdere il suo splendore. Come rimediare senza danneggiare la superficie? Una delle tecniche più efficaci è quella di passare sul marmo una spugna imbevuta di sapone di Marsiglia, strofinare e risciacquare. Un altro modo per ridare brillantezza al marmo è quello di utilizzare le cere naturali, oppure la pietra pomice, soprattutto se il marmo è nero, perché ha potere sgrassante e assorbente. Un’altra tecnica è quella di utilizzare acqua ossigenata diluita in acqua calda, per poi risciacquare bene e asciugare.

Come togliere le macchie dai pavimenti in marmo 

Anche le macchie vanno trattate con azioni specifiche per evitare di danneggiare la superficie del marmo, soprattutto perché è un materiale poroso che tende ad assorbire facilmente i liquidi. Per rimuoverle si può utilizzare anche in questo caso la pietra pomice, strofinandone la polvere sulla macchia in questione, oppure la fecola di patate, ottima contro l’unto e per far brillare nuovamente il marmo nero perché è in grado di assorbire qualsiasi macchia. Entrambe vanno versate sulla superficie, lasciate agire per qualche ora, per poi risciacquare e asciugare.

Potrebbe piacerti anche: