Come scegliere le piastrelle per un bagno piccolo e farlo sembrare più grande

Lo spazio in bagno non sembra mai abbastanza, probabilmente perché è una stanza considerata sempre più importante, dove tendiamo a trascorrere i momenti più rilassanti della giornata. Ma se il bagno è effettivamente di piccole dimensioni? Oggi un bagno piccolo non è più un problema in quanto esistono tantissimi modi e trucchi per valorizzarne gli spazi, facendoli sembrare più ampi e rendendoli funzionali e belli allo stesso tempo. La scelta delle piastrelle è, in questo caso, fondamentale per conferire la sensazione di un ambiente più grande e luminoso anche quando è, in realtà, piccolo e angusto. Come si piastrella, quindi, un bagno piccolo? Vi offriamo in questo articolo alcune indicazioni preziose sulla tipologia di piastrelle da scegliere e anche alcuni suggerimenti su come arredare e ottimizzare gli spazi di un bagno dalle ridotte dimensioni.

Piastrelle dai colori chiari e luminosi

La regola generale è arredare e decorare gli spazi piccoli con elementi dai colori chiari e luminosi perché trasmettono la sensazione piacevole di trovarsi in uno spazio più grande. Se alle piastrelle dai colori chiari si aggiunge la lucentezza naturale della ceramica, il vostro bagno sembrerà davvero più ampio e confortevole.

Piastrelle posate in diagonale

Un piccolo trucco ottico per far sembrare il bagno più grande di quanto non lo sia realmente, è quello di posare le piastrelle in diagonale. La loro non simmetricità conferirà vivacità alla stanza, oltre a dare la sensazione, agli occhi dell’osservatore, che sulle pareti ci siano numerose piastrelle, tanto da illudere che lo spazio in cui sono inserite sia più ampio. Di conseguenza, la visione della stanza da bagno sembrerà allargata, anche perché la traiettoria diagonale fa risaltare la forma longitudinale delle pareti.

Piastrelle di grandi dimensioni

Quando si giunge alla scelta tra piastrelle grandi o piccole, se il vostro bagno è piccolo e angusto, non ci sono dubbi sulla scelta più giusta da prendere: piastrelle di grandi dimensioni. Più ampie sono le piastrelle che rivestono le pareti, più si avrà la sensazione di spazi luminosi e larghi. Nel caso di piastrelle piccole, al contrario, la sensazione che si avrà sarà quella di osservare un’infinita griglia di elementi che tendono a chiudere lo sguardo, aumentando il senso di spazio piccolo.

Piastrelle vetrate

Le piastrelle vetrate sono un’ottima scelta per rivestire le pareti di bagni piccoli, in quanto la loro lucentezza conferirà la giusta dose di luminosità all’ambiente, facendolo sembrare più ampio e confortevole.

Piastrelle a mosaico

Anche scegliere le piastrelle a mosaico è un’idea perfetta per far sembrare più grande un bagno, specialmente se si scelgono nei colori chiari o neutri, evitando bruschi stacchi cromatici e colori troppo piatti e freddi, preferendo le sfumature. Inoltre i rivestimenti con piastrelle a mosaico conferiscono dinamismo e movimento alle pareti e si prestano a diverse combinazioni geometriche che ravvivano l’ambiente.

Piastrelle in laminato plastico

Le piastrelle in laminato plastico o linoleum sono l’ideale per i bagni stretti e lunghi, ma vanno scelte di forma rettangolare, in quanto in questo modo seguono l’andamento del bagno facendo risaltare la sua forma longitudinale.

Altri metodi per far sembrare più grande un bagno piccolo

Uniformità tra pareti e pavimenti

Un altro ottimo accorgimento per dilatare la sensazione dello spazio in bagno, è quello usare le stesse piastrelle sia per i pavimenti che per le pareti, creando in questo modo continuità all’ambiente e facendolo percepire al nostro occhio come più grande.

Arredi e sanitari sospesi

Per dare la sensazione di uno spazio più grande è necessario rimuovere gli ostacoli fisici che possono delimitare spostamenti e movimenti, ma anche il passaggio della luce naturale. Ecco perché scegliere arredi e sanitari sospesi e lasciare libero il pavimento è un’ottima idea per dare all’occhio la percezione di un luogo più luminoso e ampio. Via libera anche ai mobili sospesi, a scaffali e pensili, sfruttando le altezze, in modo da avere la sensazione di una stanza leggera e non sovraccaricata ma in cui poter inserire tutto ciò che vi serve.

Utilizzate le nicchie

Se il vostro bagno non vi consente di collocare mensole o scaffali, create delle nicchie incassate nei muri che potrete utilizzare per appoggiare e conservare asciugamani o oggetti per l’igiene personale che non andranno a ingombrare ulteriore spazio. Le nicchie possono essere ricavate in posizioni strategiche come sopra il lavandino, o sulle pareti della doccia o della vasca, per avere tutto a disposizione.

L’importanza degli specchi

Non dimentichiamo la funzione degli specchi, che contribuiscono a conferire una maggiore ampiezza e profondità alle stanze. Meglio sceglierne di grandi dimensioni, della forma che desiderate, e preferibilmente senza cornice, in modo da aderire completamente alle pareti. Per un effetto più luminoso, il segreto è collocarli in modo da riflettere la luce naturale proveniente dalla finestra.

Avete un bagno piccolo e desiderate farlo sembrare più grande? Esagono, con il suo staff di architetti e interior designer, ti aiuta a realizzare la casa dei tuoi sogni. Vienici a trovare nei nostri showroom di Aversa e Caserta, oppure prendi un appuntamento al numero 0818901148 e iniziamo a progettare i tuoi spazi insieme.