Come scegliere la rubinetteria per il bagno

Scegliere la rubinetteria giusta per il bagno può sembrare semplice, ma in realtà ci sono numerosi fattori da considerare. Esistono diverse tipologie di rubinetti e ognuno di essi presenta caratteristiche ben precise in termini di estetica, materiali, forma e funzionalità. Alcuni criteri per iniziare a capire quali siano i rubinetti più adatti per il nostro bagno sono: le funzionalità, lo stile e i materiali.

Infatti, ogni elemento del bagno – lavabo, bidet, doccia – richiede una rubinetteria specifica, così come si dovrà tener conto dello stile di design del proprio bagno, e in generale dell’intero appartamento, per poter scegliere il modello più giusto. Anche i materiali sono importantissimi perché, oltre all’effetto estetico, possono garantire robustezza, efficienza, impermeabilità, resistenza al calcare e stabilità della temperatura.

Il rubinetto del lavabo

L’elemento più visibile del bagno è sicuramente il lavabo, tanto che il suo design e le sue linee estetiche vanno a definire l’intero ambiente. Ecco perché anche la rubinetteria deve adeguarsi allo stile del lavabo, come parte del suo arredo, assolvendo anche determinate funzionalità.

Il rubinetto del lavandino del bagno deve permettere di lavare le mani facilmente, quindi il beccuccio non dovrà essere né troppo alto né troppo basso. La profondità del beccuccio, invece, deve coincidere con lo scarico del lavabo. Meglio optare per un miscelatore al posto di un mescolatore a due pomelli, per mantenere costante la temperatura dell’acqua e riducendo i consumi.

Per quanto riguarda i materiali, si possono scegliere rubinetti in ottone cromato, satinati, bronzati o in rame, dalle linee minimali o dal design elaborato. Inoltre si possono implementare anche tecnologie innovative come i miscelatori con sistema anti-scottatura, rubinetti a infrarossi muniti di sensore o rubinetti temporizzati con pulsante.

Il rubinetto del bidet

La rubinetteria del bidet va adeguata allo stesso stile scelto per il rubinetto del lavabo, per garantire un’armonia estetica alla stanza. Anche in questo caso si può optare per rubinetti in bronzo o in rame, cromati o satinati. La qualità del materiale e della finitura è fondamentale per evitare depositi di calcare e garantire massima durata alla rubinetteria. Anche qui consigliamo il miscelatore termostatico al posto del mescolatore, per un comfort ottimale in termini di stabilità di temperatura dell’acqua e agilità d’utilizzo.

Il rubinetto della doccia

A differenza della rubinetteria per il lavabo e per il bidet, con quella della doccia ci si può sbizzarrire con modelli dall’impatto estetico più creativo e originale. La doccia rappresenta, infatti, un ambiente di relax, dove possiamo dimenticare lo stress quotidiano. Ecco perché è meglio scegliere componenti che donano maggiore comfort, come il miscelatore monocomando o termostatico, il soffione a parete o a soffitto, esterno o incassato, con o senza saliscendi, completo o meno di tubo con doccetta separata. Anche qui la scelta del materiale è fondamentale per garantire alla rubinetteria una maggiore durata, quindi meglio optare per rubinetti in ottone cromato, satinati, in bronzo o in rame.

Esagono, con il suo staffi di architetti e interior designer, ti aiuta a realizzare il bagno dei tuoi sogni, fornendoti i migliori accessori e la rubinetteria delle migliori marcheTi aspettiamo nei nostri showroom di Aversa e Caserta per soddisfare le vostre esigenze.
Prendi un appuntamento al numero 0818901148 e iniziamo a progettare i tuoi spazi insieme.