Flaminia

Flaminia, the contemporary collection

sanitari, vasche, piatti doccia, twinset e tante linee di successo

Negli anni le ceramiche Flaminia, che oggi potremmo definire “La Ceramica”, ha inseguito costantemente i gusti dei clienti, realizzando linee che nel tempo hanno avuto tanto successo. L’azienda produce lavabi, vasi, bidet, vasche, sistemi doccia, rubinetteria e accessori bagno.

Vale la pena “assaggiare” alcune delle linee di ceramiche Flaminia di maggiore successo: Nuda, Tatami, Void e Bonola.

Ceramiche Flaminia: Nuda

Nuda è una linea di lavabi con forma geometrica pura, sensuale, coniugata al femminile. Con Nuda, l’azienda Flaminia ha dato importanza a linee più morbide e sinuose.
Caratterizzati da ampi bacini e disponibili in tre misure, con piano rubinetteria o foro centrale, i lavabi Nuda possono essere ambientati in coppia, sospesi oppure in appoggio, ideali per le composizioni di mobili e panche di Ceramica Flaminia.

Ceramiche Flaminia: Tatami

Con la doccia Tatami, Flaminia reinventa lo spazio doccia. E’ un innovativo piatto doccia filo pavimento composto da elementi in ceramica, con superficie antisdrucciolo studiata per dare il benefico effetto del massaggio plantare.
Il particolare sistema modulare, non a caso il nome ricorda il pavimento giapponese, permette di soddisfare le diverse esigenze alloggiando 2, 3, 4 o 5 moduli nell’apposita vasca.

Ceramiche Flaminia: Void

Le ceramiche della linea Void, i lavabi e i sanitari, possono essere definiti come “sassi di un fiume levigati dal tempo, che si lasciano attraversare dai flussi interni ed esterni che scorrono nella nostra vita.” Negli elementi della collezione Void la ceramica Flaminia appare come modellata dall’acqua.
Una serie di lavabi, vasi e bidet caratterizzati da forme originali che nella loro plasticità enfatizzano il colore del materiale ceramico.

Ceramiche Flaminia: Bonola

Infine, abbiamo la linea delle ceramiche FlaminiaBonola“: un segno di assoluta precisione che definisce la linea di un lavabo dal profilo fluido e dal bacino circolare, delimitato da un bordo particolarmente sottile, a testimoniare la qualità manifatturiera nella lavorazione della ceramica.
Nella versione self-standing, la colonna rastremata si raccorda armonicamente al catino, conferendo all’insieme una presenza architettonica di grande leggerezza percettiva.
Di recente, dopo il successo dei lavabi Bonola, la collezione si è arricchita di un vaso e un bidet sospesi, dalle linee pure e sintetiche.