Le geometrie del parquet

Dopo aver scelto il tipo di parquet e il colore, dovete pensare alle geometrie del parquet.
Si tratta di scegliere la posa in opera di questo rivestimento così prezioso considerando alcuni fattori.
Le geometrie del parquet influiscono sulla funzionalità del rivestimento e dal tipo di lavoro che dovrà effettuare il posatore.
Non meno importante, l’effetto finale influenzerà anche l’aspetto e il design dell’ambiente in cui andrete a posare il parquet.

listoni o i listoncini del parquet possono essere accostati tra loro formando diversi disegni, prima di procedere valutate: i movimenti di assestamento del legno, l’illuminazione della stanza poichè le fonti di luce naturale influiscono sulla visione complessiva del parquet, la direzione della posa e dell’apertura della porta.

Tra le geometrie più diffuse è la posa a spina di pesce, detta anche ungherese.
La posa a spina di pesce è molto diffusa e aiuta a creare movimento all’interno della stanza. regola vuole che la direzione della spina insegua la luce naturale per valorizzare al massimo la cromìa del parquet e per conferire profondità allo spazio.

Un’altra tecnica di posa in opera è cassero regolare dove i pezzi di parquet vengono posati nel senso della lunghezza.
Questo tipo di posa serve, tecnicamente, a nascondere eventuali pareti fuori squadra ma anche per allungare l’ambiente grazie alla continuità formata dalla superficie. 

Un’altra geometria possibile con il parquet è la posa in opera trasversale, utile per ambienti piccoli e bassi. La diagonale aiuta la prospettiva, dando movimento alla stanza.
Ideale se l’ambiente è soppalcato o è irregolare, magari privo di  molta luce naturale.

listoni paralleli li consigliamo quando bisogna ristrutturare uno spazio ristretto privo di luce naturale, come un corridoio.
Il listone parallelo annulla l’effetto tunnel.

Quello che vi consigliamo prima di scegliere il parquet è di avere una visione d’insieme di tutti gli ambienti e anche dell’arredo, poichè è sempre più diffusa la tendenza di abbinare i rivestimenti ai pezzi di arredo della casa o dello studio. In questo modo creerete un’ambiente armonico e di gusto, grazie a un materiale unico e naturale come il parquet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *