Progettare casa secondo il Feng Shui: le regole per ogni stanza

Il Feng Shui è l’antica disciplina orientale che studia l’armonia tra l’uomo e il suo ambiente, compreso il luogo in cui vive, ovvero la sua casa. Secondo questa filosofia esistono delle regole riguardanti la sistemazione degli spazi, la disposizione degli elementi di arredo per ogni stanza, i colori che caratterizzano le atmosfere degli ambienti, per far confluire energia vitale, influenzando positivamente la vita dell’uomo. Conoscere e rispettare queste regole in fase di progettazione e arredo casa, avrebbe degli effetti benefici sulla nostra quotidianità, rendendo la vita domestica più armoniosa, riducendo le tensioni e incrementando benessere e produttività.

Se desiderate una casa in chiave Feng Shui, dovete prima conoscere le sue regole per i principali ambienti, poi affidarvi a un consulente di interior design per iniziare a realizzare il vostro progetto.

Il Feng Shui in camera da letto

In camera da letto ci sono due aspetti a cui prestare particolare attenzione: le disposizioni della porta d’ingresso e del letto. Secondo il Feng Shui la stanza da letto va collocata lontana dall’ingresso e distante anche dagli ambienti in cui si svolge la vita diurna, soprattutto bagno e cucina, in modo da essere un luogo più riparato, dedicato al relax. Il letto non dovrebbe trovarsi al centro dei flussi energetici, quindi va collocato di fronte all’apertura della porta, e mai sulla sua stessa parete, e compreso tra due finestre. L’ideale è collocare il letto, preferibilmente in legno e mai di metallo, nell’angolo opposto all’entrata con la testata aderente al muro.

Il Feng Shui in cucina

Per il Feng Shui la cucina è un luogo sacro, dedicato alla preparazione degli alimenti e come tale va preservato, per evitare l’ingresso di energie negative dall’esterno. Per questo motivo vige la regola per cui l’angolo cottura non va mai posizionato sotto la finestra per non causare dispersioni energetiche o influssi negativi, mentre piano cottura e forno devono sempre trovarsi distanti da lavello e frigorifero, per non far scontrare mai gli elementi fondamentali di questo ambiente, fuoco e acqua. Inoltre, la cucina dovrebbe essere collocata sempre al centro di un appartamento, mai vicino agli ambienti destinati al riposo e mai vicino all’ingresso.

Il Feng Shui in soggiorno

Il soggiorno è l’ambiente del relax per eccellenza, che non deve interferire con gli altri ambienti. Il divano va sempre collocato nell’angolo opposto a porta e finestra, per poter accogliere coloro che entrano in casa, e con la testata aderente al muro, per proteggere le spalle di chi vi siede. Il divano non dev’essere mai collocato con le spalle alla finestra, perché il flusso di energia potrebbe invadere con forza l’ambiente. 

Feng Shui in bagno

Secondo il Feng Shui la stanza da bagno va sempre orientata verso Nord e non deve mai essere né collocato adiacente alla cucina, né avere una parete in comune con la stanza da letto, per non incorrere in disturbi durante le ore dedicate al sonno. Particolarmente nel bagno ci sono regole riguardanti anche i colori: bisognerebbe prediligere il bianco per i sanitari e i colori pastello per le pareti. Anche gli specchi giocano qui un ruolo fondamentale perché sono sorgenti di energia, ma meglio evitare di posizionarli uno di fronte all’altro per non rischiare una perdita di energia, e collocarne di grandi dietro il lavabo, per riflettere al meglio la propria immagine e accrescere l’autostima. L’illuminazione dev’essere rigorosamente naturale, sfruttando quella proveniente dalle finestre che non vanno mai oscurate con  tende e tessuti scuri per garantire una continua luminosità.