Ristrutturazione del bagno: da dove inizio?

La ristrutturazione del bagno è uno dei lavori che si affrontano più spesso in casa. I motivi per ristrutturare il bagno sono diversi: necessità di spazio, usura degli accessori o dei mobili di arredo bagno, un motivo strutturale come la rottura di un tubo o dell’impianto.

Qualunque sia il motivo per cui devi affrontare la ristrutturazione del bagno, prima di iniziare ci sono alcuni aspetti da valutare. Per questo abbiamo stilato questa breve guida con le tre cose da fare prima di ristrutturare il bagno.

Ristrutturazione bagno: progettare o riprogettare?

La ristrutturazione del bagno è un buon momento per decidere se mantenere l’ambiente così com’è, andando a sostituire solo rivestimenti o arredo bagno, oppure riprogettarlo daccapo. Negli anni ti sei accorto che con qualche piccolo accorgimento il bagno potrebbe diventare più funzionale. Prima di sfogliare Pinterest e di innamorarvi del primo Pin che visualizzate in bacheca, è necessario fare delle valutazioni tecniche sulla riprogettazione del bagno.

Valutazioni tecniche per ristrutturare un bagno

La prima valutazione da fare riguarda le misure necessarie tra i sanitari, la doccia e il lavabo. Questo è importante per capire se puoi spostare gli accessori e se, ad esempio, intendi sostituire la doccia con la vasca o viceversa.

Sappi che tra i sanitari e la doccia hai bisogno di almeno 20 centimetri di distanza. Lo stesso bagno deve esserci tra i sanitari e il lavabo. Tra la doccia (o vasca) e il lavabo ci vogliono almeno 5 centimetri di distanza.

Ristrutturazione bagno: come scegliere i materiali

Prendere le misure e valutare la funzionalità dello spazio aiuta a scegliere correttamente anche i materiali e i rivestimenti. Continuiamo a ripeterlo ogni volta che vi raccontiamo di un nuovo progetto. Ci sono molte variabili da considerare: resistenza, colori e anche le dimensioni delle piastrelle.

I materiali più diffusi per rivestire la stanza da bagno sono il gres porcellanato e la pietra naturale. Da qualche anno è tornato di moda il marmo e c’è chi inizia a personalizzare lo spazio anche con i listoni di parquet.

Materiali come gres porcellanato o resine sono ideali per evitare problemi di umidità e restano i più funzionali per la manutenzione e la pulizia del bagno nel tempo.

Ristrutturazione bagno: come chiarirsi le idee

Se la ristrutturazione del bagno non è legata a un restyling completo dell’abitazione, molto spesso si è di fronte a grandi dilemmi. Si ha voglia di cambiare, ma prima di scegliere si arriva con difficoltà alla definizione di uno stile per l’arredo bagno. Coordinare i rivestimenti con i mobili di arredo bagno e i sanitari sembra una delle sette fatiche di Ercole. Per questo, abbiamo ideato il servizio di render 3D gratuito. Su prenotazione, i nostri clienti vengono guidati nella scelta dei materiali prima di partire con la ristrutturazione del bagno. Con il servizio Render 3D il progetto diventa quasi reale e non è finita qui. Grazie agli incentivi fiscali, in tutti gli store esagono è possibile usufruire dello sconto in fattura.