La tradizione del legno: un materiale sempre più di tendenza

Da sempre utilizzato per arredare e rivestire gli spazi di casa, il legno è ancora uno dei pregiati protagonisti degli ambienti contemporanei. Il suo fascino è probabilmente dovuto alla sensazione di calore che emana dalle sue caratteristiche materiche, alla particolarità delle sue venature, alle sue nuance cromatiche naturali. Ma soprattutto alla sua versatilità che consente di sceglierlo ancora oggi nell’interior design anche per il bagno, diventando un materiale sempre più di tendenza.
Un materiale legato simbolicamente alla tradizione, ma che continua a sorprendere per le sue potenzialità innovative e tecnologiche.

Un materiale senza tempo

Il legno è un materiale senza tempo, in continuo movimento ed evoluzione, perfetto per conferire anima e dinamismo a qualsiasi ambiente di casa. Soprattutto al bagno, contribuendo a renderlo più caldo e avvolgente, facendoci sentire a nostro agio, come in un ritorno alle nostre origini e ai materiali che un tempo facevano parte della nostra esistenza.
Un altro motivo per apprezzare ancora il legno sta nella sua capacità di coinvolgere quasi tutti i nostri sensi, inebriandoci con il suo profumo, stimolando il tatto con le sue venature e la sua irresistibile porosità, conquistando la nostra vista con le sue sfumature e le sue nuance, con le sue piccole imperfezioni dovute all’artigianalità della sua fattura, che lo rende prezioso ed esclusivo.

Un materiale ecosostenibile

Architetti e designer contemporanei di tutto il mondo amano sempre più il legno in quanto è un materiale naturale facile da reperire e da lavorare. In più il legno è un’alternativa ecosostenibile, e questo significa che, se impiegato nel rispetto di specifici criteri, non comporta l’esaurimento delle risorse ambientali o il disboscamento. Inoltre, è un materiale in grado di rigenerarsi nel tempo, poiché per natura nasce, cresce e si riproduce.
Ma non finisce qui. Le sue caratteristiche strutturali garantiscono un’ottimale protezione dall’inquinamento acustico, atmosferico ed elettromagnetico, oltre al risparmio dei consumi energetici e, di conseguenza, economici.

Un materiale innovativo

Il legno continua a suscitare l’interesse di architetti e designer di tutto il mondo, che continuano a scegliere questo materiale per costruire opere architettoniche molto affascinanti. Qualche esempio?

Lo studio di architetti Tham & Videgård Hansson Arkitekter (Stoccolma, Danimarca) ha firmato il progetto un’abitazione privata: House K. Progettata al centro di un terreno di proprietà su due livelli, si caratterizza per il connubio tra l’utilizzo di materiali in cemento armato e legno. Innovazione e modernità si intrecciano realizzando uno spazio accogliente e caldo.

Lo studio di Kengo Kuma ha progettato uno Starbuck’s Coffee a Dazaifu – Fukuoka, in Giappone, in cui il legno ha una funzionalità estetica e strutturale. Situato sul il percorso che conduce al Santuario di “Tenmangu Dazaifu”, luogo sacro visitato da circa 2.000.000 di pellegrini ogni anno, questa struttura è stata progettata per richiamare la quiete e la sacralità del posto, attraverso un design innovativo e ricercato. Ad esempio, i travetti diagonali che caratterizzano soffitto e pareti della struttura, sono stati studiati per poter essere rimossi e riutilizzati.

Anche nel Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion a HjerKinn, in Norvegia, il legno ha un ruolo da protagonista. Si tratta di un padiglione di circa 75 metri quadrati situato a 1.200 metri di altezza le cui caratteristiche strutturali ed estetiche evocano lo spazio circostante. Al suo interno le forme curve di 10 travi in legno di pino diventano arredamento, creando una particolarissima seduta che consente di ammirare il paesaggio.

Combinazione con altri materiali

Un altro pregio del legno è la sua versatilità. Aspetto che offre massima libertà ad architetti e designer che possono sbizzarrirsi con l’abbinamento con diverse tipologie di materiali per realizzare arredi di tendenza. 

Legno e ferro 

Questa combinazione è perfetta per realizzare arredi vintage dallo stile industrial o urban. La naturalezza e il calore del legno creano un accattivante contrasto con la robustezza e le sensazioni più fredde emanate dal ferro. Tradizione e contemporaneità qui si mescolano in modo molto espressivo, dando un tocco di originalità a complementi d’arredo, scaffali e rivestimenti composti da questi materiali.

Legno e vetro

Anche il vetro crea un suggestivo contrasto con il legno. La sua trasparenza e la sua leggerezza si combinano in modo interessante con lo spessore e la grezza opacità del legno. In più il vetro conferisce eleganza e raffinatezza agli arredi, consentendo il passaggio della luce. Tra gli esempi di complementi realizzati in legno e vetro ci sono i tavoli, in cui entrambi i materiali possono bilanciarsi tra loro in modi sempre nuovi e originali.

Legno e marmo

Nelle case contemporanee legno e marmo continuano a essere i pregiati e desiderati protagonisti in qualsiasi ambiente. Probabilmente per il fascino intramontabile dei materiali naturali, ma anche per le suggestioni ispirate dai contrasti tra colori, trame delle superfici e decorazioni che caratterizzano queste due tipologie di rivestimenti.
L’abbinamento tra legno e marmo è perfetto in cucina per rivestire i pavimenti o il paraschizzi, oppure come rivestimento centrale dell’isola nelle cucine più moderne. All’effetto freddo e luminoso di questo materiale, si tende ad associare il calore del legno, soprattutto quello dalle tonalità chiare e mielate, creando un ambiente che metta in risalto la luce naturale, oppure dalle stesse cromie delle venature del marmo. Anche in bagno, ambiente considerato “freddo”, l’accostamento tra marmo e legno è perfetto per riscaldarlo. Ad esempio, il lavabo può essere poggiato su un mensolone in legno, oppure si può rivestire il pavimento del bagno in parquet, e arredare l’ambiente con elementi in marmo.

Effetto cemento

Una delle potenzialità del legno è quella di assumere aspetti materici differenti attraverso trattamenti particolari. Tra i più diffusi c’è quello dell’effetto cemento, un rivestimento in grado di riprodurre le caratteristiche del cemento nel rivestire strutture in legno. Un effetto molto suggestivo e di tendenza, che permette di esaltare le imperfezioni superficiali del legno adattandosi a qualsiasi stile.